Sul rischio.

L’idea di rischio, dovrebbe sempre rifarsi a un’esperienza concreta. Trovo estremamente pericoloso dire: “sono in grado di assumermi quel rischio”. Quando qualcuno lo afferma fa qualcosa di criminale.
Se uno psicanalista, ad esempio, dice: “So tutto dell’inconscio per cui non esisterei nel prendere qualcuno in analisi che proviene da un’altra cultura”, esterna un’affermazione “professionale”,
che Ivan Illich definirebbe da ‘esperto’ (“Esperti di troppo. Il paradosso delle professioni disabilitanti”, Erickson 2008).